mercoledì , 25 aprile 2018
Home » Tecnologia » L’importanza di un buon servizio di hosting

L’importanza di un buon servizio di hosting

hosting_webDedicato a tutte quelle persone che nel realizzare il sito internet si preoccupano più che altro dell’abito, e poco di chi lo indossa!

Un errore che fanno in molti, quello di curare molto l’aspetto e poco il contenuto, pratica sbagliata in ogni campo, anche quando si parla di internet!

Realizzo siti web da qualche anno, e la cosa più difficile di questo lavoro è far capire a chi non è del mestiere che dietro alla grafica curata e innovativa di un sito web c’è un mondo che, pur restando in penombra, manovra i fili più importanti di tutto lo spettacolo!

Vi siete mai chiesti secondo quale strana legge virtuale vengono resi pubblici tutti i siti web ben messi, curati e agghindati?

Senza questa strana e misteriosa pratica del pubblicare un sito web, cosa ve ne fareste di una grafica invidiabile dalle mille funzioni?

Nulla, esattamente nulla!

Mi rendo conto che si sta trattando un argomento poco popolare, che potrebbe, però, suscitare la curiosità di parecchi, quindi cerco di spiegarmi meglio facendo un esempio semplice e alla portata di tutti … nessuna offesa, s’intenda, all’intelligenza di chi sta leggendo, ma, essendo un argomento noto a pochi ma usato da molti, ci tengo che sia chiaro a tutti!

Sarebbe come realizzare la casa dei vostri sogni, includendo tutto ciò che una realizzazione di questo genere richiede: documenti burocratici, parcelle di professionisti, organizzazione di operai, scelta dei materiali, acquisto dei mobili, montaggio e sistemazione arredamento … per poi scoprire all’ultimo momento di non avere un terreno dove “appoggiare” l’articolata struttura … imprevisto di non poco conto se si considera che senza una locazione la casa è praticamente inutile!

Arrivati a questo punto, non c’è altro da fare se non contattare i proprietari della zona e iniziare una trattativa d’acquisto per poter concludere nel migliore dei modi tutta la faccenda.

Adesso immaginate che la casa sia il vostro sito web, realizzato da un’agenzia con i fiocchi, e il terreno sia lo spazio hosting dove sistemare il sito affinchè possa svolgere il lavoro per cui è stato creato.

Certamente acquistare un terreno non è cosa facile, perché bisognerà trovare quello che presenta le caratteristiche fondamentali ed imprescindibili, e che abbia le qualità che stiamo cercando.

È più che ovvio che il terreno per sostenere una casa dovrà essere edificabile, possibilmente in pianura e grande abbastanza per ospitare determinati metri quadri, certo è che, se si ha la possibilità di scegliere, si preferirà una zona piuttosto che un’altra con un tipo di vegetazione ben preciso, tale da rispecchiare alla perfezione quella che era la nostra idea di casa!

Nulla di diverso accade durante l’acquisto di uno spazio hosting: si deve tenere a mente la tipologia di sito che abbiamo realizzato, così che possiamo scegliere un piano ad hoc predisposto proprio per le nostre esigenze.

Una differenza abbastanza importante tra il terreno e l’hosting, consiste nel fatto che il terreno verrà occupato da una casa ad uso personale, per cui siamo liberi, nei limiti della legalità, di fare qualsiasi cosa, purchè consapevoli del fatto che le conseguenze si ripercuoteranno al massimo su noi stessi; nel caso dell’hosting il discorso diventa più delicato, in quanto, generalmente un sito web viene realizzato con lo scopo di essere visitato da un elevato numero di persone, quindi una scelta sbagliata potrebbe non supportare i volumi previsti, ostacolando il raggiungimento degli obiettivi.

Si sa, qualsiasi progetto richiede un investimento economico iniziale, quindi se poi non riusciamo a raggiungere lo scopo preposto, avremo sprecato tempo, denaro ed energie.

Per evitare qualsiasi imprevisto che possa farci allontanare dall’obiettivo, è consigliabile ponderale al meglio la scelta e valutare attentamente l’offerta sulla base di condizioni concrete e soprattutto ben chiare!

Credo non ci sia nulla di male nel cercare un contatto, una sorta di feed back, che ci faccia acquistare fiducia verso un provider piuttosto che un altro.

Ricevere risposte pronte e, ancor prima, riuscire a parlare con qualcuno non è importante solo nel pre-acquisto, anzi, lo è molto di più dopo, perché nel momento in cui il server risulta essere down, e credetemi può accadere anche spesso, è fondamentale che ci sia qualcuno che repentinamente raccoglie la vostra segnalazione e cerchi di risolvere il problema, dandovi una spiegazione su ciò che sta accadendo, perché, non dimentichiamo, che lo scopo di ogni sito è quello di essere visitato, quindi è condizione necessaria per poter essere raggiunto dagli utenti, quindi ogni singolo momento in cui il sito è off line equivale ad una possibile perdita!

Constatato che il provider c’è, esiste ed è pronto a darci assistenza nel modo più efficace che può, dobbiamo valutare l’offerta.

Questo è un tallone d’Achille per molti, purtroppo nel web ci sono molti venditori di sogni che spesso vengono scambiati per onesti commercianti che svendono i loro prodotti a pochi euro.

Quello che può sembrate un ottimo investimento iniziale rischia di rivelarsi una pessima decisione in futuro.

Un sito web per stare in piedi deve avere determinati pilastri alla base, come un buon data base, uno spazio più che sufficiente per mettere in rete la nostra attività, una quantità di traffico giusta a supportare un determinato volume di traffico … senza i numeri giusti tutto il lavoro fatto potrebbe essere un fallimento in partenza.

Oltretutto le migliori caratteristiche e le giuste quantità devono andare d’accordo con le nostre tasche, il famoso ottimo rapporto qualità-prezzo.

Diffidate da chi vi offre troppo ad un prezzo estremamente basso: la legge del mercato attivo non lo permette, ogni servizio ha il suo prezzo al di sotto del quale qualcosa non va!

 

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>